Torna al blog

BLOG

Con noi sai da dove vengono i materiali. Certificazione FSC.

Nel suo piccolo ognuno può fare diverse scelte dalle quali dipende il benessere dell’ambiente. Per questo noi di Dierre, oltre a porre grande attenzione alla qualità del prodotto, da sempre ci impegniamo nella ricerca di materiali e sistemi di produzione che rispettino e tutelino la natura.

L’azienda del Gruppo Dierre, denominata Portedi Srl, ha ottenuto la certificazione FSC per le porte interne. Questo ci permette di fare la differenza insieme a te. Infatti per le tue porte interne potrai scegliere un legno che risponde alla volontà di rispettare la natura.

Cosa implica la certificazione FSC?

FSC è un acronimo di Forest Stewarship Council®, organizzazione nata nel 1993 per promuovere la gestione responsabile delle foreste nel mondo. Questo vuol dire che il prodotto proviene da una foresta correttamente gestita secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

Una certificazione, più vantaggi:

  • Rispetto dell’ambiente: la raccolta dei prodotti legnosi e non legnosi del bosco avviene in modo da mantenere la biodiversità, la produttività e i processi ecologici;
  • Utilità sociale: questo procedimento, garantendo la tutela dei diritti dei lavoratori e delle popolazioni indigene, aiuta la popolazione locale e la società in generale a godere di benefici a lungo termine;
  • Economia sostenibile: le operazioni forestali sono gestite in modo da essere sufficientemente redditizie, senza generare profitto finanziario a scapito delle risorse forestali, dell’ecosistema o delle comunità interessate. In pratica i prodotti e i servizi vengono utilizzati in modo efficiente.

Non tutto il legno è uguale

Il materiale controllato FSC:

  • Non proviene da attività illegali;
  • Non è ottenuto da foreste di grande valore ambientale o da foreste convertite in piantagioni;
  • Non è ottenuto da foreste con alberi geneticamente modificati.

Questo riconoscimento per noi significa molto, ecco le parole di Vincenzo De Robertis, Presidente Dierre:

“Siamo consapevoli delle nostre responsabilità etiche, non solo verso la natura ma anche nei confronti dei consumatori che vogliamo sensibilizzare sull’importanza della qualità, compresa quella delle materie prime”.