Torna al blog

BLOG

La chiave bulgara, cambiare la serratura o la porta?

Casa è il luogo nel quale vogliamo sentirci al sicuro, ma cosa fare quando questo fattore viene minacciato? Attrezzarsi in modo da evitare effrazioni è essenziale. Sebbene i furti siano in calo dal 2014, è bene essere informati su questa tematica. Secondo il Ministero dell’Interno infatti nel 2014 i furti stimati sono stati pari a 255.866 mentre nel 2017 la cifra è arrivata a 195.824 e nel 2018 è scesa ulteriormente, arrivando a 191.374.

Cos’è la chiave bulgara?

L’utilizzo della chiave bulgara consente a malintenzionati di effettuare effrazioni in modo semplice. È infatti uno strumento che permette di riprodurre il profilo della chiave di una serratura a “doppia mappa” senza avere la chiave originale e senza smontare la serratura della porta blindata. Questo tipo di effrazione fa parte degli attacchi cosiddetti di “manipolazione” e non prevede nessun tipo di danno alla serratura.

Come difendersi dalla chiave bulgara?

Le scelte sono due: o si cambia la serratura, oppure si cambia la porta.
Su quale delle due è meglio far ricadere la propria decisione? Tutto dipende dalle esigenze del momento, dal tipo di porta installata, dal luogo nel quale si vive (appartamento o villetta) e dal risultato che si vuole ottenere.
Bisogna tenere conto del fatto che negli ultimi 10 anni le prestazioni delle porte sono cambiate in modo sostanziale.
Ci sono diverse variabili da tenere a mente che incidono non solo sulla sicurezza all’interno della propria abitazione, ma anche su una migliore qualità di vita:

  • livello di sicurezza, variabile che classifica l’insieme porta nei confronti di un tentativo di effrazione distruttivo. In funzione del luogo da proteggere deve essere scelte il livello. I test che definiscono questi valori vengono realizzati secondo norme europee da laboratori accreditati e super partes.
  • isolamento acustico, variabile da considerare nel caso in cui si viva in appartamento, in quanto permette di tenere fuori tutti i rumori fastidiosi.
  • isolamento termico, fondamentale per creare un buon risparmio energetico ed economico.
  • tagliafuoco, per fornire una maggiore protezione in caso d’incendio.
  • domotica, perché viviamo in un mondo in cui la tecnologia consente di semplificare alcuni aspetti della vita quotidiana.
  • estetica, elemento da tenere in considerazione che permette di integrare la porta nel design di una casa. Si potranno scegliere infatti suggestive soluzioni estetiche, per esempio con cerniera a scomparsa.

Se si vuole ottenere un maggior livello di sicurezza e non rinunciare alle prestazioni sopra citate, allora la soluzione più indicata sarà cambiare la porta. Dierre permette di farlo nel modo più semplice: basterà togliere l’anta e il telaio e sostituirli per montare una porta di nuova generazione.

Se invece, l’esigenza è di aumentare esclusivamente il livello di sicurezza, cambiare la serratura può essere una soluzione.
La serratura può essere a doppia mappa o a cilindro.
Se è a doppia mappa, Dierre permette di integrare Lock Trap System, un sistema che è resistente al grimaldello bulgaro e che entra in funzione appena lo strumento viene inserito nella serratura impendendo così l’ingresso del malintenzionato nell’abitazione.
Se la serratura è invece a cilindro, Dierre offre il Lock Blocking System, una serratura ad ingranaggi dotata di un sistema che blocca i catenacci in sicurezza impedendo ai malintenzionati di aprire la serratura nel caso avvenga un attacco distruttivo. In abbinamento alla serratura a cilindro è possibile montare i prodotti Dierre New Power o D-Up, anch’essi dotati di trappole contro la manipolazione e con la fondamentale caratteristica di essere antibumping.

Dierre offre diverse opportunità per quanto riguarda la scelta della serratura. Infatti è possibile abbinare una serratura a doppia mappa con una a cilindro e avere più sicurezza.
Inoltre, un altro elemento da valutare è la scelta della porta elettronica: tale soluzione garantisce che la porta sia sempre in sicurezza chiudendosi da sola ogni volta che viene accostata. In questo caso Dierre offre l’opportunità di coniugare in un’unica serratura la funzione automatica e quella manuale.

Valuta bene se la tua porta è vecchia o recente, e poi scegli se cambiare porta o serratura in base alle tue esigenze!