Torna al blog

BLOG

Le porte blindate e la resistenza ad aria, acqua e vento

Una porta blindata è la prima linea di confine tra due mondi: casa tua e tutto quello che c’è fuori. Ecco perché, soprattutto se la tua casa è a diretto contatto con l’esterno, è importante garantire un buon isolamento. Nell’acquisto di una porta blindata, quindi, la tenuta alle intemperie è un valore da considerare, per impedire eventuali infiltrazioni d’acqua o il passaggio d’aria sotto la soglia del battente.

I ponti termici

Il ponte termico consiste in un punto di discontinuità nei materiali che costituiscono una parete, si crea quando una parte d’involucro dell’edificio ha pochissima resistenza. Questo significa che in inverno c’è la possibilità di avere una maggiore dispersione di calore dall’interno verso l’esterno e nella stagione estiva vi è dispersione di calore dall’esterno verso l’interno, con la formazione di muffa a causa della condensa, ma anche problemi strutturali e all’aumento dei consumi energetici. Per evitare che si creino queste condizioni, è fondamentale strutturare e progettare ogni elemento a contatto con l’esterno in modo eccellente. Si pensi che i ponti termici presenti sul telaio possono arrivare a triplicare la trasmissione e la dispersione di calore della porta.
Come assicurarsi che un prodotto sia effettivamente resistente ad acqua, aria e vento? Esistono delle normative che hanno l’obiettivo di misurare le prestazioni del prodotto serramentistico e classificarlo. In questo modo chi offre il prodotto può dichiararne la classificazione garantendo la qualità, e l’utente finale può comprendere bene cosa effettivamente stia acquistando.

La resistenza ai carichi del vento

Come capire quanto una porta è in grado di resistere all’azione del vento? La norma UNI EN 12211 definisce il grado di resistenza al vento. La prestazione di resistenza viene misurata in laboratorio tramite un test che crea diverse condizioni di pressione simulando l’azione del vento. In base alla risposta, il serramento viene fatto rientrare in una delle 5 classi.

La tenuta all’acqua

Grazie alla norma UNI EN 12208, sono state individuate 10 classi di tenuta all’acqua. I prodotti rientrano nella classe minima quando non presentano infiltrazioni dopo essere stati sottoposti al getto d’acqua e alla pressione atmosferica per una durata di 15 minuti. Il massimo livello prestazionale invece viene raggiunto quando i serramenti risultano impermeabili dopo 55 minuti di test ad una differenza di pressione di 600 Pa.

La permeabilità all’aria

Questo elemento viene regolamentato dalla norma europea UNI EN 12207 che riferisce la permeabilità rispetto all’intera area dei serramenti e rispetto alla lunghezza dei giunti
apribili. Le classi di permeabilità vanno dalla 1 alla 4, dove la 1 rappresenta il minimo livello di prestazione. Prima di acquistare una porta blindata quindi ricordati di tenere in considerazione questi elementi e controllare la classe di classificazione per la permeabilità all’aria, la tenuta all’acqua e la resistenza al vento.