Torna al blog

BLOG

Marcatura CE. Noi ci siamo. Tutto quello che devi sapere

Scegliere prodotti certificati, sicuri e di cui potersi fidare non sempre è un processo immediato.
Questo vale quando dobbiamo fare un acquisto, e anche quando dobbiamo valutare quali strumenti di sicurezza installare, come le porte, e abbiamo diverse opzioni.
Per questo noi di Dierre vogliamo dare la garanzia di offrire sempre il meglio.

Cos’è il marchio CE?

È un marchio obbligatorio di Conformità Europea che garantisce al consumatore la conformità del prodotto alle disposizioni della Comunità Europea che regolamentano il ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione alla fabbricazione e la sua immissione nel mercato.

Quando è obbligatoria la marcatura CE?

Per qualsiasi prodotto da costruzione che rientri nell’ambito di applicazione di una norma armonizzata o per il quale è stata rilasciata una valutazione tecnica europea, quindi per le porte tagliafuoco, finestre e porte esterne pedonali, porte e cancelli industriali commerciali e da garage.
Le porte interne, invece, non rientrano nel campo di applicazione di una norma armonizzata e quindi non possono essere oggetto di marcatura CE.

Come si ottiene il marchio CE?

Per prima cosa il fabbricante deve soddisfare i requisiti della norma armonizzata di riferimento per il prodotto da marcare e tale verifica è a cura di un ente terzo che in caso positivo rilascia il certificato di costanza di prestazione, il produttore deve quindi redigere una Dichiarazione di Prestazione (DoP) conformemente al Regolamento UE che fissa le condizioni per la commercializzazione dei prodotti da costruzione, in seguito può essere esposta la marcatura CE.
Quindi se non si è in possesso del certificato di costanza di prestazione o se la DoP non viene redatta, la marcatura CE non può essere esposta. Una volta che il prodotto viene marcato CE, il fabbricante dichiara di assumersi la responsabilità della conformità del prodotto alla Dichiarazione di Prestazione.

Vediamo nel dettaglio il procedimento per ottenere la marcatura CE:

  • Si sceglie un prodotto tipo, identificativo di ogni famiglia, e si eseguono diversi test (ad esempio il test della resistenza al fuoco)
  • Si analizza il sistema aziendale, tenendo presenti le norme alle quali è necessario adattarsi e per poter garantire una ripetibilità della produzione
  • Un ente terzo verifica che il sistema e la documentazione siano conformi e che si possa rilasciare il certificato di costanza della prestazione
  • A questo punto è possibile marcare il prodotto specifico che è stato testato, con il marchio CE
  • Si eseguono dei nuovi test per poter sviluppare delle varianti di prodotto e ottenere estensioni legate alle norme cosiddette EXAP

Sul prodotto marcato CE, Dierre applica un adesivo, in modo che il consumatore possa riconoscerlo velocemente e sia informato.
Concludendo, bisogna ricordare che vi sono due documenti importanti legati alla marcatura CE: il Certificato di Costanza di Prestazione e la Dichiarazione di Prestazione DoP.
Il Certificato di Costanza della Prestazione è rilasciato da un organismo notificato indipendente e dimostra la capacità del fabbricante di soddisfare le disposizioni del Regolamento UE 305/201, in seguito all’esito positivo sulle seguenti attività:

  • ispezioni iniziali dello stabilimento di produzione
  • sorveglianza e verifiche continue del controllo della produzione in fabbrica
  • controllo di campioni prelevati prima dell’immissione del prodotto sul mercato

La Dichiarazione di Prestazione descrive la prestazione del prodotto in relazione alle caratteristiche essenziali definite dalle specifiche tecniche armonizzate.

Quando scegli un prodotto Dierre, ricorda che è fondamentale che il progettista abbia chiara la collocazione del medesimo in modo da poter indicare se la porta è per esterni o per interni. Il progettista deve infatti avere chiara la destinazione d’uso del prodotto. Se hai bisogno di chiarimenti o ritieni che il tuo prodotto rientri in un caso “dubbio” puoi contattare il tuo riferimento Dierre.

La marcatura CE è diventata obbligatoria novembre del 2019. In definitiva, consente a te che devi scegliere un prodotto, di poter avere una garanzia in più, e a noi di assumere maggiori responsabilità e di dare valore non solo al prodotto ma a tutta la filiera.