Torna al blog

BLOG

Stile e affidabilità.
Perché scegliere una porta blindata tagliafuoco

Chiunque si sia trovato a progettare o arredare casa propria si sarà accorto che ogni dettaglio svolge un ruolo fondamentale per creare un ambiente ideale.
Non solo è importante scegliere dettagli che siano maggiormente in accordo con il nostro stile, altro elemento fondamentale è creare ambienti che siano sicuri, ecco che allora ogni scelta svolge un ruolo decisivo.
Nei negozi, scuole, ospedali, centri commerciali, cinema e teatri vengono utilizzate porte tagliafuoco, è possibile far entrare lo stesso livello di sicurezza anche dentro le proprie abitazioni.
La maggior parte delle volte è richiesta una certificazione tagliafuoco nei condomini che si sviluppano in altezza, nelle grandi città metropolitane o, situazione più frequente e da proteggere, quando una porta blindata deve mettere in sicurezza l’ingresso dal garage e separa appunto quest’ultimo dall’abitazione. Cosa garantisce una porta tagliafuoco? È realizzata con appositi materiali in grado di resistere alle elevate temperature che si possono raggiungere durante un incendio, proprio per evitare che le fiamme e il fumo si possano diffondere in altri ambienti ricchi di ossigeno.

La differenza in poche lettere

Certificazione EI2 30, 60, 90, 120. Il termine “EI” sigla la capacità di un prodotto di conservare, di fronte all’attacco del fuoco, alcune caratteristiche per un tempo stabilito: 30, 60, oppure 90 minuti. Se parliamo di una porta blindata tagliafuoco il massimo dei minuti di resistenza al fuoco sono 90, mentre quando ci riferiamo a una porta in acciaio solo tagliafuoco siamo in grado di raggiungere anche i 120 minuti.

Ogni lettera si riferisce a una diversa caratteristica:
“E” indica la tenuta, quindi la capacità di non produrre né lasciare passare fiamme.
“I” indica isolamento termico, quindi la capacità di ridurre la trasmissione del calore.
Di conseguenza, si definisce “E” una porta che conserva la propria stabilità ed è in grado di bloccare fumi caldi e fiamme ed “EI” un prodotto che, oltre alle qualità precedenti, limita la trasmissione del calore fino a un massimo di 180°C sul lato non a contatto diretto con il fuoco (ovvero lato freddo). La temperatura sul lato freddo massima ammissibile entro il tempo certificato per EI2 è 180°C sull’anta e 360°C sul telaio.

Una garanzia in più

Le porte Dierre sono omologate per la resistenza al fuoco secondo la norma europea EN 1634-1 e la norma di classificazione EN 13501-2, in vigore in Italia e in Europa, rilasciate in seguito a test specifici che garantiscono la conformità a rigorosi standard.
In più, oltre alla massima sicurezza, potrai scegliere sempre tra una vasta gamma di accessori, colori e materiali che rispondano alle tue esigenze architettoniche.